goodworkscelti dalla redazione

La valorizzazione dell’eredità aziendale

By 25/01/2019 Gennaio 30th, 2019 No Comments

Ricerca – La Valorizzazione dell’eredità aziendale


Pubblicati a fine settembre gli esiti della ricerca di Claudia Annecherini

La ricerca, promossa da ISRE in collaborazione con OMI, Osservatorio Monografie d’Impresa di Verona, ha posto l’accento sull’importanza della valorizzazione dell’eredità aziendale veronese, materiale e immateriale, come patrimonio della comunità e del territorio, dando voce ad esempi virtuosi di imprenditorialità che si manifestano attraverso musei o percorsi espositivi accessibili al pubblico: non solo clienti, ma anche visitatori, passando per i dipendenti.

Nell’arco di sei mesi (Aprile – Settembre 2018) la ricercatrice Claudia Annechini ha coinvolto una trentina di aziende del settore agroalimentare veronese. Visitando le aziende, documentandone le buone pratiche di accoglienza, gestione, comunicazione e coinvolgimento del pubblico, si può oggi fornire uno spaccato delle modalità attive ed in itinere della “messa in mostra” del patrimonio aziendale veronese.

In particolare, la ricercatrice si è concentrata su sei aspetti dell’esperienza di visita aziendale:

  1. conoscitivo (ciò che il visitatore impara, nozioni e informazioni),
  2. oggettuale (gli oggetti esposti, macchinari e documenti e materiali),
  3. sociale (l’interazione che si crea tra dipendenti e visitatori),
  4. introspettivo (le emozioni e le riflessioni personali che coinvolgono il visitatore),
  5. ambientale (l’architettura, il design espositivo e il paesaggio che ospitano il contesto aziendale e i suoi visitatori),
  6. sensoriale (la scoperta del prodotto enogastronomico al momento della degustazione).

La ricerca è stata condotta su due livelli metodologici: in micro, con un servizio di studio e consulenza alle singole aziende partner, attraverso la raccolta di materiale fotografico e videografico, nonché interviste strutturate con titolari e dipendenti. In macro, con la somministrazione di un questionario a domanda chiusa su un campione ragionato.

Obbiettivo primario della ricerca è stato quello di fotografare lo stato attuale dei servizi di accoglienza al pubblico offerti dalle aziende veronesi del settore agroalimentare: a partire dai percorsi espositivi strutturati fino ad arrivare ai musei d’impresa, passando per le visite all’interno degli spazi aziendali e produttivi. Sono stati inclusi nella ricerca tutti i servizi di accoglienza al pubblico, anche quelli che riguardano la sfera dell’hospitality. L’obbiettivo secondario della ricerca invece è stato quello di creare rete tra i partner aziendali istituzionali della ricerca: mettendo in comunicazioni delle realtà che a lungo termine potrebbero collaborare in modo sinergico per la valorizzazione del territorio veronese, ma anche del tessuto sociale e culturale.

La ricerca insegna che in futuro il consumatore non sarà più solo un semplice cliente, ma diverrà un potenziale appartenente alla comunità che ruota intorno all’azienda. Appartenenza che passa primariamente attraverso l’esperienza di visita, in tutte le sue molteplici sfaccettature.

Categorie

Ultimi articoli

Volvero: l’Airbnb per le auto con la blockchain di CloudyBoss

| scelti dalla redazione, social innovation, starthub | No Comments
Mettiamola così: Marco cerca una soluzione ai suoi disperati tentativi di noleggiare un'auto in modo rapido e a costi accessibili ogni volta che torna dall'estero in Italia. La soluzione è…

Alessandro Filippi: un bicchiere d’innovazione

| scelti dalla redazione, social innovation, starthub | No Comments
La ricerca e la perseveranza che hanno portato l'enologo Alessandro Filippi a creare i Vini di Luce e la Cooperativa Vino Nuovo sono emblematici di un Veneto e di un'Italia…

Silvia Rossetti: il rifiuto come risorsa

| scelti dalla redazione, social innovation | No Comments
CategorieUltimi articoli

Author Lorenzo Garbi

More posts by Lorenzo Garbi

Leave a Reply